AMARO RIENTRO DAL SAN MARTINO, MENTRE AL MODENA SI FESTEGGIA

Un rally San Martino di Castrozza da dimenticare al più presto per i colori della Scuderia San Marino.

L’ultimo round del CIWRC ha regalato molte amarezze alla scuderia del Titano, costretta ad un doppio ritiro con i due equipaggi schierati per la gara trentina.

Infatti hanno dovuto alzare bandiera bianca, purtroppo, già sulla SS2 “Manghen”. Entrambi gli equipaggi composti da Davide Simoncini affiancato da Lorenzo Ercolani su Renault Clio R3C, e da Davide Gasperoni coadiuvato da Daniel Casadei con la C2 R2B. Un vero peccato per entrambi gli equipaggi, che sicuramente vorranno lasciarsi alle spalle questo ritiro al più presto, concentrandosi su gare future. Daniel ci racconta com’è andata: “Verso fine prova, in una curva a destra abbiamo avuto una toccata con la ruota posteriore sinistra, in una roccia, con conseguente distacco ed inevitabile uscita di strada”.

Se il San Martino si è rivelata una piccola Caporetto per i colori bianco azzurri, molto meglio è andata al 40° Rally Città di Modena dove entrambi gli equipaggi della Scuderia San Marino hanno tagliato il traguardo di Maranello.

Cominciamo dalla classe A6/E6 dove si registra la grandissima vittoria di classe per Michele Giulianelli e Mirco Gabrielli in gara con la Peugeot 106 rally. Un successo meritatissimo quello del pilota sammarinese che ha dominato la classe, vincendo sei prove su otto e concludendo in 26° piazza assoluta. Seguito dal fedele ProLine Rally Team che ci rilascia un piccolo commento: “Bellissima gara, ottima prestazione dei nostri ragazzi. Peccato per un foratura che ci ha fatto perdere del tempo ma nonostante tutto abbiamo ottenuto un bel risultato”.

Quinto di classe A7/E7 per Nicolas Pancotti navigato da Francesco Cardinali in gara con la Clio Williams, per loro un’ onorevole 47 posizione assoluta finale.

Sentiamo il commento di Nicholas: “Siamo partiti con la voglia d divertirci e fare chilometri fuori casa. Sapevamo di avere in classe due o tre equipaggi locali e che sarebbe stata dura stargli davanti. Ci abbiamo provato ma non ci siamo riusciti. Il rammarico più grande è stato nella ps 5 quando abbiamo raggiunto quello che ci precedeva, abbiamo fatto più di metà prova dietro di lui, perdendo così tanti secondi preziosi per poter lottare per la 3º o 4º posizione di classe. Comunque guardiamo il lato positivo, alla fine abbiamo fatto quinti su nove, in una classe veramente agguerrita e siamo arrivati in fondo, cosa mai scontata. Abbiamo fatto chilometri e un po’ d’esperienza in più per migliorarsi e crescere, la gara è stata veramente bella sia come organizzazione che come prove n’è valsa veramente la pena, ci siamo divertiti tanto, siamo contenti.”

Ph: Erik Corsini

Samanta Grossi

Addetta Stampa Scuderia San Marino

press@scuderiasanmarino.com