LAUREUS WORLD SPORTS AWARDS 2021

Uno dei grandi appuntamenti con le stars mondiali dello sport, approda su Spot&Sport, grazie ad un nuovo amico.

Abbiamo il piacere di dare il benvenuto in casa Spot&Sport ad Andrei Nourescu.

Giornalista, blogger, PR, presentatore

  • 25 anni di esperienza mass media (giornali, radio e TV)
  • Ha Presentato piu di 1.000 transmisiunii live in TV
  • ha Collaborato con CNN / Time Warner per un documentario
  • Autore di 3 libri
  • E’ stato presente alle ultime 7 edizioni dei Giochi Olimpici
  • Presente ai piu di 10 finali UEFA
  • Premiato tante volte come Giornalista dell’ Anno in Romania
  • Membro della giuria internazionale di Laureus World Sports Awards
  • Speaker del Ministero dello Sport Rumeno alla Unione Europea
  • Consigliere ministeriale di 3 ministri dello sport rumeni

Adesso fa PR (Public Relations) per alcuni sportivi rumeni di livello mondiale

E anche presentatore / host dei diversi eventi, galà etc

OGGI SONO STATI ANNUNCIATI I CANDIDATI DEI LAUREUS WORLD SPORTS AWARDS 2021

· I Laureus Awards celebranno i migliori risultati sportivi ed i migliori campioni, rendendo omaggio al fondamentale contributo alla società civile ad atleti e squadre in un anno particolarmente difficile

· Tra le star sportive candidate ai premi ci sono Lewis Hamilton, LeBron James, Robert Lewandowski, Alex Morgan, Rafael Nadal, Naomi Osaka e Mikaela Shiffrin.

· La rosa dei candidati comprende anche delle giovani rivelazioni: Ansu Fati, Tadej Pogacar e Iga Swiatek.

· I candidati sono stati selezionati da un gruppo indipendente di giornalisti sportivi di elite internazionale.

· Toccherà adesso alle leggende della Laureus World Sports Academy votare i vincitori che saranno annunciati a maggio in occasione di un evento di premiazione che si terrà in modalità virtuale.

I più grandi sportivi e le squadre di maggiore successo scopriranno a maggio se sono riusciti ad aggiudicarsi l’ambita statuetta Laureus.

Come membro della giuria internazionale da piu di 10 anni, ho mandato i miei voti (vedi foto allegata) e adesso tocca ai membri della Laureus Academy scegliere i vincitori.

Gli Awards rifletteranno un anno sportivo molto particolare in cui gli atleti hanno utilizzato le piattaforme social per trasmettere speranza, promuovere il cambiamento nella società e dimostrare che lo sport può cambiare il mondo in meglio. Quest’anno i Laureus Awards celebreranno dunque i più alti risultati sportivi, ma renderanno anche onore a coloro le cui azioni sono andate ben oltre il campo di gioco o la pista di gara.

I precedenti vincitori Lewis Hamilton e Rafael Nadal sono stati nuovamente candidati nella categoria Laureus World Sportsman of the Year Award. Nel 2020 Hamilton ha vinto il suo settimo campionato mondiale di Formula Uno mentre Nadal si è aggiudicato il 20° Grande Slam eguagliando Roger Federer. Tra i candidati troviamo anche la super star dell’NBA LeBron James dei Los Angeles Lakers, il calciatore più amato dell’anno Robert Lewandowski del Bayern Monaco e due promesse olimpiche: l’ugandese Joshua Cheptegei, che ha ridefinito il record mondiale nei 5.000 e nei 10.000 metri, e lo svedese Armand Duplantis, che ha segnato nuovi record mondiali nel salto con l’asta indoor e outdoor.

Naomi Osaka, vincitrice del Laureus Breakthrough Award nel 2019, è candidata al Laureus World Sportswoman of the Year Award, dopo la seconda vittoria agli US Open di settembre. Nella rosa delle candidate troviamo anche l’olandese Anna van der Breggen, che ha vinto sia la gara su strada che a tempo ai Campionati del mondo di ciclismo, l’italiana Federica Brignone, vincitrice della Coppa del mondo di sci, la keniana Brigid Kosgei, che per prima ha tagliato il traguardo della Maratona di Londra, Wendie Renard, capitano del Lione e vincitrice del quinto titolo consecutivo nella Women’s Champions League, e la cestista Breanna Stewart, che ha guidato le Seattle Storm alla vetta del Campionato WNBA.

Alla notizia della nomination, Naomi Osaka ha affermato: “Per me è un onore essere nuovamente candidata a un Laureus Award dai media di tutto il mondo. Lo ritengo un riconoscimento speciale perché Laureus non guarda solamente allo sport e ai risultati conseguiti sul campo o in pista, ma a come gli atleti possono contribuire a migliorare la vita di tanti giovani nel mondo. Viviamo un momento storico in cui lo sport può fare una grande differenza in tanti modi diversi per produrre un reale cambiamento nel mondo.”

Il Bayern Monaco, vincitore della Champions League, e il Liverpool, che si è aggiudicato il primo titolo di Premier League in 30 anni, sono i candidati al Laureus World Team of the Year Award, insieme ai campioni dell’NBA, i Los Angeles Lakers, al team vincitore del Titolo mondiale costruttori di Formula Uno, la Mercedes AMG-Petronas, ai Kansas City Chiefs, vincitori del Super Bowl 2020, e alla nazionale argentina di rugby maschile.

Nadia Comaneci, leggenda della ginnastica mondiale e membro importante della Laureus World Sports Academy, ha dichiarato: “Dopo un anno difficile, siamo sempre più coinvolti a garantire che Laureus renda onore agli uomini e alle donne che si sono tornati a praticare lo sport, in molti casi in un contesto molto diverso e senza spettatori. Hanno regalato a tutti noi grande motivazione in un momento difficile. A causa del protrarsi dell’attuale pandemia globale, quest’anno i Laureus Awards non saranno presentati in una cerimonia pubblica, bensì in modo individuale. I vincitori saranno annunciati a maggio durante un evento di premiazione virtuale.“

ELENCO DEI CANDIDATI AI LAUREUS WORLD SPORTS AWARDS 2021

Laureus World Sportsman of the Year Award

Joshua Cheptegei (Uganda), atletica – ha segnato un nuovo record mondiale nei 5.000 e nei 10.000 metri nel 2020

Armand Duplantis (Svezia), atletica – ha battuto il record mondiale nel salto con l’asta indoor e outdoor nel 2020

Lewis Hamilton (Regno Unito), automobilismo – ha vinto il suo settimo campionato mondiale di Formula Uno

LeBron James (Stati Uniti), basket – star dei LA Lakers, ha vinto il suo quarto titolo NBA e il quarto premio MPV delle Finals

Robert Lewandowski (Polonia), calcio – 55 goal nel Bayern Monaco, che si è aggiudicata la Champions League e la Bundesliga

Rafael Nadal (Spagna), tennis – ha vinto il 13° French Open e il 20° Grande Slam della sua carriera, eguagliando Roger Federer

Laureus World Sportswoman of the Year Award

Anna van der Breggen (Paesi Bassi), ciclismo – ha vinto sia la gara su strada che a tempo ai Campionati del mondo di ciclismo

Federica Brignone (Italia), sci – prima italiana ad aggiudicarsi un titolo generale di Coppa del Mondo, oltre alla combinata e allo slalom gigante

Brigid Kosgei (Kenya), atletica – ha vinto la Maratona di Londra (riprogrammata) con un vantaggio di oltre tre minuti

Naomi Osaka (Giappone), tennis – ha vinto per la seconda volta gli US Open nel 2020, il terzo Grande Slam della sua carriera, all’età di 22 anni

Wendie Renard (Francia), calcio – capitano del Lione e vincitrice del quinto titolo consecutivo nella Women’s Champions League

Breanna Stewart (Stati Uniti), basket – ha guidato le Seattle Storm alla vittoria del Campionato WNBA; ha ottenuto il premio MVP delle Finals

Laureus World Team of the Year Award

Nazionale maschile argentina di rugby – prima vittoria contro gli All Blacks, tre volte campioni del mondo

Bayern Monaco (Germania), calcio – ha vinto la Champions League, la Bundesliga, la coppa tedesca sotto la guida di Hansi Flick

Kansas City Chiefs (Stati Uniti), football americano – ha vinto il Super Bowl per la prima volta dal 1970

Liverpool (Regno Unito), calcio – sotto la guida del coach Jurgen Klopp, ha vinto il suo primo titolo della Premier League inglese dopo 30 anni

Los Angeles Lakers (Stati Uniti), basket – ispirata da LeBron James, la squadra si è aggiudicata il 17° Campionato NBA

Team di Formula Uno Mercedes AMG Petronas (Germania) – ha vinto per la 7a volta consecutiva da record il Titolo mondiale costruttori

Laureus World Breakthrough of the Year Award

Ansu Fati (Spagna), calcio – a 17 anni, è diventato il cannoniere più giovane della nazionale spagnola e nel Clasico per il Barcellona

Patrick Mahomes (Stati Uniti), football americano – a 24 anni, ha guidato i Kansas City Chiefs alla vittoria del primo Super Bowl in 50 anni

Joan Mir (Spagna), motociclismo – a 23 anni, ha vinto il suo primo Campionato mondiale di Moto GP

Tadej Pogacar (Slovenia), ciclismo – a 21 anni, è il più giovane ciclista del secolo a conquistare il Tour de France

Iga Swiatek (Polonia), tennis – a 19 anni, ha vinto il French Open diventando la campionessa più giovane dil Roland Garros dal 1992

Dominic Thiem (Austria), tennis – ha vinto il suo primo Grande Slam agli US Open; è arrivato in finale agli Australian Open

Laureus World Comeback of the Year Award

Daniel Bard (Stati Uniti), baseball – ritorno ai massimi livelli dopo ben sette anni di assenza a causa della perdita temporanea di alcune capacità motorie

Kento Momota (Giappone), badminton – il numero 1 del mondo è tornato in campo dopo essere sopravvissuto a un grave incidente d’auto

Alex Morgan (Stati Uniti), calcio – ha debuttato nel club londinese del Tottenham appena 184 giorni dopo aver dato alla luce una bambina

Max Parrot (Canada), snowboard – ha sconfitto il cancro tornando a vincere due ori agli X-Games nel 2020

Mikaela Shiffrin (Stati Uniti), sci – tornata sul podio dopo una pausa a seguito della morte del padre

Alex Smith (Stati Uniti), football americano – tornato a giocare per il Washington nella NFL dopo 728 giorni e 17 operazioni per una lesione a una gamba

Laureus Sport for Good Award

Boxgirls Kenya, boxe – supporta e promuove l’autodeterminazione delle ragazze a rischio nelle comunità svantaggiate degli slum di Nairobi

Fundación Colombianitos (Colombia), calcio e rugby – colma il divario di genere e promuove l’istruzione attraverso lo sport

KICKFORMORE (Germania), calcio – incoraggia i giovani a dare un contributo positivo nella propria comunità